Uso dei cookie

Questo sito non fa uso di cookie per la profilazione in prima persona.
Questo sito fa però uso di cookie tecnici. Questo sito utilizza inoltre embed di codice e servizi esterni. Nell'informativa estesa sono disponibili i link alle terze parti ove negare i cookies dei terzi che possono profilare se attivati dall'utente sul sito del terzo.
Procedendo nella navigazione o cliccando su "Accetto" si acconsente all'uso dei cookie.


Policy Accetto

x
A+ A- T+ T-

Maledetta stitichezza In evidenza

Scritto da 
0
||
Disturbo, fastidio, malessere: la stitichezza causa problemi a 13 milioni di italiani, colpendo soprattutto donne e anziani.
Tra le cause favorenti la sedentarietà, un’alimentazione priva di fibre e soprattutto di acqua, disordini metabolici e spesso un’importante disbiosi a livello intestinale. Non dobbiamo dimenticare poi la componente psicologico-emotiva, fondamentale nel regolare l’attività dell’alvo.
Spesso si parla di stitichezza, ma non sempre è vera e propria stipsi. Si può parlare infatti di questa patologia quando nell’ultimo anno e per almeno tre mesi si siano verificati e manifestati almeno due dei seguenti sintomi: meno di due evacuazioni settimanali, sensazione di costipazione con blocco, evacuazione con feci dure, feci caprine, difficoltà all’evacuazione nonostante sforzo. Ci si accorge quindi che la stitichezza vera e propria è meno frequente, molto spesso è sufficiente educare il proprio intestino alla regolarità ad esempio cercando di ripetere alla stessa ora il meccanismo di evacuazione.

La giusta posizione può essere ottenuta utilizzando un piccolo sgabello dove appoggiare i piedi, consentendo alle ginocchia di essere più elevate rispetto ai glutei. Fondamentale è l’assunzione giornaliera di almeno due litri acqua, ricordando che le feci sono costituite del 70% di acqua, 15% fibre e rimanenti scorie. Molto importante è anche il movimento mentre il ricorso alle sostanze stimolanti come i lassativi deve rappresentare l’ultima action, solo occasionalmente ed in caso di stipsi cronica.

Un aiuto benefico e particolarmente suggerito oggi dalla comunità scientifica internazionale ci viene dai fermenti lattici e dai probiotici. Il mio consiglio è quello di aumentare il più possibile le concentrazioni della nostra flora batterica, anche con l’assunzione quotidiana di fermenti quali lactobacillus o bifidobacterium, disponibili oggi in comode formulazioni e combinati spesso anche con probiotici. L’uso dei fermenti lattici è utile per una migliore digestione dei latticini, per combattere la stitichezza, la diarrea, le complicanze gastro-intestinali dell’influenza e il gonfiore addominale, tutto questo perché i fermenti lattici, promuovendo il benessere dell’intestino, organo da cui dipende un corretto funzionamento di tutto il nostro corpo, favoriscono indirettamente il benessere dell’intero organismo. Un ulteriore vantaggio nel prendere i fermenti lattici, anche se non si hanno infezioni o disturbi in corso che rendano necessaria una loro assunzione, è nel fatto che la regolazione della flora batterica intestinale consente di ottenere una pelle luminosa e libera da impurità. ©



Leggi anche "Come convivere con un malato di Alzheimer" qui

Leggi anche "Errori al mattino" qui

Leggi anche "La qualità del sonno" qui

Leggi anche “Errori a tavola, cosa e come migliorare” qui

Leggi anche "Gli effetti benifici della Curcuma" qui

Leggi anche "Olivo (Olivum)" qui

Leggi anche "Il Cacao" qui

Leggi anche "Cellulite" qui

Leggi anche "Griffonia Simplicifolia" qui

Leggi anche "Cumino Nero" qui

Leggi anche "Sole, sport, Vitamina D e tintarella" qui

Leggi anche "Biancospino" qui

Leggi anche "I grani Antichi" qui

Leggi anche "Il carciofo" qui

Leggi anche "Il mirtillo" qui

Leggi anche "I luoghi comuni sulla nutrizione" qui

Leggi anche "Ritorno al passato..." qui

Leggi anche "Sport e alimentazione" qui

Leggi anche "Fagioli Azuki" qui

Leggi anche "E tombola sia" qui

Leggi anche "Omega 3" qui

Leggi anche "I semi di chia" qui

Leggi anche  "Gli asparagi" qui

Leggi anche  "Cocco" qui

Leggi anche  "Tutti i benefici delle bacchi di goji" qui

Leggi anche  "Perchè utilizzare l'aerosolterapia, quali i vantaggi?" qui

Leggi anche  "La Febbre" qui

Leggi anche  "Maledetta cellulita" qui

Leggi anche  "Rimettersi in forma dopo l'estate" qui

Leggi anche  "Theobroma Cacao" qui

Leggi anche  "Vuoi dimagrire per sempre?" qui

Leggi anche  "Focus sulle mascherine" qui

Per saperne di più vai su https://farmacialefornaci.wordpress.com/


--
PER INFO:
FARMACIA “LE FORNACI”
Parco commerciale “Le Fornaci”
Via F.lli Briziarelli, 17 - Marsciano (PG)
T. 075 8749453
www.farmacialefornaci.it
Segui il blog:
www.farmacialefornaci.wordpress.com
FB: farmacia le fornaci
YT: farmacia fornaci

 

Giulio Lattanzi

Il dottor Giulio Lattanzi è il titolare della farmacia comunale “Le Fornaci” di Marsciano. Negli anni ha fatto della prevenzione, l’informazione e l’educazione alla salute una vera missione di vita. Cura anche un blog https://farmacialefornaci.wordpress.com/