Uso dei cookie

Questo sito non fa uso di cookie per la profilazione in prima persona.
Questo sito fa però uso di cookie tecnici. Questo sito utilizza inoltre embed di codice e servizi esterni. Nell'informativa estesa sono disponibili i link alle terze parti ove negare i cookies dei terzi che possono profilare se attivati dall'utente sul sito del terzo.
Procedendo nella navigazione o cliccando su "Accetto" si acconsente all'uso dei cookie.


Policy Accetto

A+ A- T+ T-

16 luglio 'round midnight' / Ben Van Gelder and Reinier Baas mett Han Bennink

Vota questo articolo
(0 Voti)
1520
0
0
Estro, creatività e doti circensi conquistano il palco del Morlacchi

Young Jazz continua a stupire le serate del ‘round midnight’ ad Umbria Jazz. Ha infatti ideato insieme alla Bim Huis di Amsterdam, una delle più importanti istituzioni musicali del mondo nel campo del jazz e della musica improvvisata, una serie di eventi co-prodotti in giro per l’Italia e l’Europa. Ieri sera perciò è stato presentato un trio davvero inimitabile che ha visto l’80enne Han Bennink esibirsi - per la prima volta a UJ - in uno show degno della sua fama. Talento e doti circense non sono mancate ieri sera e come ogni volta la stupefacente creatività di Han Bennink prende il sopravvento; come ieri sera in cui è arrivato persino a suonare il pavimento del palco. Uno spettacolo unico, dai suoni ricercati e improvvisati che ha visto i giovani Ben Van Gelder e Reinier Baas trovarsi a proprio agio con un sempre giovane come Bennink.

  • Photographer: Valerio Buonumori
  • License: All Rights Reserved
Valerio Buonumori

Perugino doc e di bella presenza (la modestia è una delle sue doti principali) non ha mai cercato di domare i suoi ricci. Responsabile web di PM e tuttofare per indole non perde occasione per aprire bocca e dire la sua. Considerato in peso-forma è in realtà un falso magro, amante della musica, se bella, del cibo e del vino bianco alla giusta temperatura