Uso dei cookie

Questo sito non fa uso di cookie per la profilazione in prima persona.
Questo sito fa però uso di cookie tecnici. Questo sito utilizza inoltre embed di codice e servizi esterni. Nell'informativa estesa sono disponibili i link alle terze parti ove negare i cookies dei terzi che possono profilare se attivati dall'utente sul sito del terzo.
Procedendo nella navigazione o cliccando su "Accetto" si acconsente all'uso dei cookie.


Policy Accetto

A+ A- T+ T-

11 luglio / Maria Faust

Vota questo articolo
(1 Vota)
2368
1
0

Come Riportare alla luce la tradizione estone e la corrente del folk ormai quasi giunta ad estinzione

Improvvisazione totale. È stato questo il filo conduttore del concerto che si è tenuto ieri alle 17.00 al Teatro Morlacchi in collaborazione con Young Jazz. La veste di queste composizioni non è stata per nulla rustica, anzi a tratti ha assunto uno stile classico, molto austero. Un ciclo di melodie, composte e arrangiate appositamente per un ensemble di tre ottoni, tre legni, pianoforte e cannella (arpa tradizionale estone). Il ritmo è stato spesso quello dell’adagio o del requiem e gli strumenti a fiato sono stati impiegati per dare forma a scenari molto spenti, dalle tonalità gravi ma comunque avvolgenti e molto coreografici. Di grande importanza la marcata ispirazione derivata dalla musica folk estone. Il talento di Maria Faust, Sassofonista e bandleader, si è spinto in più direzioni, dal jazz-rock più o meno avanguardistico, alla musica da camera fino ad abbracciare il folk, elementi questi che combinati in modo variabile hanno dato vita a interessanti ed originali contaminazioni. Una bella sorpresa quella andata in scena ieri al Morlacchi

  • Photographer: Claudia Ioan
  • License: All Rights Reserved
Valerio Buonumori

Perugino doc e di bella presenza (la modestia è una delle sue doti principali) non ha mai cercato di domare i suoi ricci. Responsabile web di PM e tuttofare per indole non perde occasione per aprire bocca e dire la sua. Considerato in peso-forma è in realtà un falso magro, amante della musica, se bella, del cibo e del vino bianco alla giusta temperatura