Uso dei cookie

Questo sito non fa uso di cookie per la profilazione in prima persona.
Questo sito fa però uso di cookie tecnici. Questo sito utilizza inoltre embed di codice e servizi esterni. Nell'informativa estesa sono disponibili i link alle terze parti ove negare i cookies dei terzi che possono profilare se attivati dall'utente sul sito del terzo.
Procedendo nella navigazione o cliccando su "Accetto" si acconsente all'uso dei cookie.


Policy Accetto

x
A+ A- T+ T-

Terrawine Festival, il vino protagonista a Todi

Scritto da 
0
|| || ||

Sabato 30 novembre e domenica 1 nella cornice della Sala delle Pietre di Palazzo del Popolo un weekend tra vino, arte e design

Si avvicina il weekend di Terrawine Festival a Todi, in provincia di Perugia, che si svolgerà sabato 30 novembre e domenica 1° dicembre, nella cornice artistica e storica della Sala delle Pietre di Palazzo del Popolo, organizzato da Salvatore Alfieri, Direttore dell’evento.



Lo slogan dell’evento “Il vino, la tavola, la passione, l’Umbria” ha come obiettivo quello di promuovere il territorio umbro come culla di una pluralità di tematiche culturali che spaziano dal vino nostrano, all’arte e design per toccare con mano le bollicine francesi con grandi brand del mondo dello Champagne.

Il Sindaco di Todi, Antonio Ruggiano, durante la conferenza stampa tenutasi sabato 23 novembre, ha sottolineato come il mercato del vino ha una sua dimensione ormai globale.

Questo diventa un po’ il Fil Rouge dell’evento, rendere il mondo dell’enologia non solo settoriale e confinante, ma aperto a “dinamismo, contaminazioni culturali e trasversalità”-aggiunge Salvatore Alfieri.
Terrawine Festival conta quest’anno la direzione tecnica della Somm. Simona Geri, Wine Educator e Wine event manager, che punta a “stimolare la curiosità e la voglia di conoscere e apprendere nuove o ben consolidate realtà del mondo vino Made in Italy e non solo”.

 


L’evento investe così Todi del ruolo di “vetrina” come promozione del territorio, del turismo e dell’Enogastronomia.
Presenti ci saranno 300 etichette selezionate con la possibilità di creare per direttissima un dialogo con i produttori; diverse anche le masterclass e i seminari organizzati al fine di esplorare, approfondire e migliorare la conoscenza su tematiche dal carattere differente ma con un interesse impattante.

Termina la conferenza Salvatore Alfieri con “l’augurio che i partecipanti  escano da Terrawine Festival pregni di conoscenza ma anche divertiti dal dinamismo che abbiamo ricercato come modus operandi”.

Terrawine Festival, il vino protagonista a Todi
   
Pubblicato in Umbria
Etichettato sotto