Uso dei cookie

Questo sito non fa uso di cookie per la profilazione in prima persona.
Questo sito fa però uso di cookie tecnici. Questo sito utilizza inoltre embed di codice e servizi esterni. Nell'informativa estesa sono disponibili i link alle terze parti ove negare i cookies dei terzi che possono profilare se attivati dall'utente sul sito del terzo.
Procedendo nella navigazione o cliccando su "Accetto" si acconsente all'uso dei cookie.


Policy Accetto

x
A+ A- T+ T-

Torna a Gubbio il Festival del Medioevo

Scritto da 
0
Torna a Gubbio il Festival del Medioevo
Conto alla rovescia per la seconda edizione dell'evento

“Europa e Islam”: la storia di un rapporto tormentato e vitale, sarà il filo conduttore della seconda edizione della manifestazione che si terrà a Gubbio dal 4 al 9 ottobre 2016.

Sono venti le università coinvolte. La manifestazione ha il patrocinio del ministero dei Beni Culturali e dell’Isime, l’Istituto storico italiano per il Medioevo. La RAI è media partner, con i canali di Rai Storia e RAI Radio3. Le collaborazioni sono con il mensile Medioevo, con il sito web Italia Medievale, con il Feudalesimo e Libertà, fenomeno social di goliardia e satira politica e con MediaEvi, originale osservatorio sui medievalismi nella vita contemporanea. Le iniziative speciali sono curate dalla direzione del museo del Palazzo Ducale. Nell’ambito del festival si terrà lo spettacolo teatrale su S. Agostino, scritto appositamente per il Festival da Gennaro Colangelo e interpretato dal grande attore Roberto Herlitzka e la Puglia Imperiale sarà ospite d’onore, con una mostra fotografica dedicata ai luoghi del cuore di Federico II, da Castel del Monte al Castello di Barletta, dove si conserva l’unico busto ancora esistente del grande imperatore.

Il Festival offre ai visitatori una serie di eventi capaci di vivere di luce propria: dalla Fiera del Libro Medievale, unica in Italia, al Medioevo dei bambini, da Miniatori e calligrafi dal mondo alla Tavola rotonda del Web.

La manifestazione è organizzata dall’associazione culturale Festival del Medioevo in collaborazione con il Comune di Gubbio e gode dei patrocini istituzionali del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione Umbria e della Camera di Commercio di Perugia e è sostenuta dal Gruppo Azione Locale Alta Umbria (GAL Alta Umbria) e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

INCONTRI CON GLI AUTORI Le “lezioni di Storia” sono tutte a ingresso libero e si terranno negli ampi spazi del Centro Santo Spirito, a pochi metri dalla centrale piazza Quaranta Martiri. Nella sala conferenze si alterneranno più di 80 relatori. Tra loro, alcuni dei maggiori storici italiani e europei.

FIERA DEL LIBRO MEDIEVALE Sotto le volte medievali del Centro Santo Spirito, ex monastero del XIII secolo, trenta case editrici proporranno al pubblico tutto quello che c’è da leggere sul Medioevo: gli ultimi titoli, i grandi classici, i saggi, le biografie, le enciclopedie, gli approfondimenti tematici e gli atti dei più importanti convegni.

MINIATORI E CALLIGRAFI DAL MONDO I segreti dello “scriptorium” rivivranno in via Baldassini, negli Arconi di Palazzo dei Consoli, grazie a miniatori, calligrafi e amanuensi provenienti da ogni parte del mondo. Il progetto congiunto tra il Festival del Medioevo e l’associazione “Arte Libro unaluna” è coordinato da Anna Buoninsegni Sartori e affonda le sue radici nella storia stessa di Gubbio, sede fin dal Duecento di una prestigiosa scuola di manoscritti. L’evento vuole rendere omaggio a l’eugubino Oderisi, il famoso miniatore lodato da Dante nella Divina Commedia. Miniatori e calligrafi saranno affiancati dagli studenti del liceo artistico “G.Mazzatinti”. Antichi mestieri per nuovi lavori, in uno stimolante passaggio di staffetta dai maestri agli allievi.

MOSTRE Tre rassegne in tre luoghi diversi della città, aperte tutti i giorni, dalle ore 9.30 alle ore 19.00.

 

Testo: Margherita Barzagna

 

Torna a Gubbio il Festival del Medioevo
   
Pubblicato in Cultura
Etichettato sotto