Uso dei cookie

Questo sito non fa uso di cookie per la profilazione in prima persona.
Questo sito fa però uso di cookie tecnici. Questo sito utilizza inoltre embed di codice e servizi esterni. Nell'informativa estesa sono disponibili i link alle terze parti ove negare i cookies dei terzi che possono profilare se attivati dall'utente sul sito del terzo.
Procedendo nella navigazione o cliccando su "Accetto" si acconsente all'uso dei cookie.


Policy Accetto

x
A+ A- T+ T-

San Valentino con figli In evidenza

Scritto da 
0
|| || ||
Questo San Valentino è il dodicesimo che io e mio marito trascorriamo insieme, il sesto da sposati, il primo con due figli (piccoli)
Vista la particolarità del momento ci siamo fatti quindi dei regali davvero eccezionali. Io gli ho garantito un mese di “dopo cena World of Warcraft” senza lamentele e recriminazioni, a patto che prima metta a posto la cucina, ovviamente. Lui mi ha regalato un mese di sabati mattina da sola in casa: li trascorrerò in bagno, tra cremine, lozioni-capelli e pinzette, finalmente senza pianti in sottofondo, senza qualcuno che entra urlando “Emergenza” e qualcun altro che ripete “A che punto sei? Siamo in ritardo”.

Per quest’anno abbiamo deciso di trascorrere la serata a casa, certi che a tenerci compagnia ci sarà lo streptococco oppure il virus gastrointestinale o una qualsiasi malattia infettiva a sorpresa. Ci siamo fatti comunque dichiarazioni d’amore importanti. Lui mi ha detto: “Sei bellissima anche dopo 24 ore che non togli il pigiama”. Io ho dichiarato: “Sei sexy anche mentre ti spalmi il Voltaren”.

Però per l’anno prossimo abbiamo giurato che molliamo i figli e andiamo a cena fuori e al cinema

“Ma se, invece di andare fuori, ti preparassi una cenetta a casa e magari ci vediamo qualche serie sul divano?”

“Ma se invece ordinassimo le pizze e ci sparassimo TV spazzatura come se non ci fosse un domani?”

“Sììì! Però massimo alle 10,30 spegniamo tutto… che voglio riprovare l’emozione di riuscire a dormire 10 ore di fila!”

“Ti amo”

“Ti amo anche io”

 

San Valentino con figli
   
Isabella Zaffarami

Moglie e mamma, prova a fare anche la giornalista. Molto curiosa, abbastanza coraggiosa e un po’ capricciosa. È spesso in ritardo, ma solo perché odia aspettare. Ama il giallo, le margherite, il mare e il tiramisù. Un tempo amava dormire fino a tardi, oggi ama andare a letto presto. Ama la sua città, Todi. Ama le parole, quelle già scritte e quelle ancora da scrivere.