Uso dei cookie

Questo sito non fa uso di cookie per la profilazione in prima persona.
Questo sito fa però uso di cookie tecnici. Questo sito utilizza inoltre embed di codice e servizi esterni. Nell'informativa estesa sono disponibili i link alle terze parti ove negare i cookies dei terzi che possono profilare se attivati dall'utente sul sito del terzo.
Procedendo nella navigazione o cliccando su "Accetto" si acconsente all'uso dei cookie.


Policy Accetto

A+ A- T+ T-

Allergici di tutto il mondo, uniamoci! In evidenza

Scritto da 
0
|| || ||
Miei cari amici allergici, eccoci qua, anche quest’anno, a combattere i soffioni a mani nude.
Dicono che la primavera sia la stagione della rinascita, ma per noi a rinascere sono soltanto il malessere e il disagio verso tutti coloro che ci guardano male mentre starnutiamo compulsivamente, ci soffiamo il naso come il 15 gennaio, siamo scossi da tosse violenta, abbiamo la faccia gonfia come Taylor nelle ultime stagioni di Beautiful e gli occhi rossi come uno che ha appena visto, in ordine, Schindler’s list, Forrest Gump e Bambi.

Quindi è il momento di dirlo forte e chiaro a tutti coloro che, non condividendo la nostra situazione, non sono in grado di capirci: non ci droghiamo, non abbiamo strane malattie contagiose e a casa nessuno ci fa del male… siamo soltanto allergici!

Allergici a pollini, acari, fiori, piante: ecco perché, a differenza di tutti voi, rifuggiamo la vita all’aria aperta, le passeggiate in mezzo ai prati, le escursioni nei boschi e i pic-nic in campagna. Non siamo depressi o asociali, siamo solo allergici!

E se ci vedete senza sintomi manifesti di allergia, ma comunque pallidi, spenti, smagriti, intorpiditi, sonnolenti, vuol dire che siamo strafatti, sì, ma di antistaminico.

Quindi stateci accanto, stateci accanto lo stesso, nelle nostre auto roventi di finestrini mai abbassati o tappati nelle nostre case che attendono la pioggia, o peggio l’estate, per essere arieggiate: sappiate che, in compenso, ci laviamo i capelli e cambiamo le lenzuola praticamente tutti i giorni.

E abbiate comprensione per i nostri cestini pieni di fazzoletti usati, siate tolleranti verso il nostro stress da collirio e spray nasale e non ci biasimate se il prurito allergico ci viene anche solo a sentirvi dire: “Che palle l’inverno, non vedo l’ora che arrivi la primavera!”.

 

 

Allergici di tutto il mondo, uniamoci!
   
Isabella Zaffarami

Moglie e mamma, prova a fare anche la giornalista. Molto curiosa, abbastanza coraggiosa e un po’ capricciosa. È spesso in ritardo, ma solo perché odia aspettare. Ama il giallo, le margherite, il mare e il tiramisù. Un tempo amava dormire fino a tardi, oggi ama andare a letto presto. Ama la sua città, Todi. Ama le parole, quelle già scritte e quelle ancora da scrivere.

Altro in questa categoria: « #Tenyearschallenge: sfida persa