Uso dei cookie

Questo sito non fa uso di cookie per la profilazione in prima persona.
Questo sito fa però uso di cookie tecnici. Questo sito utilizza inoltre embed di codice e servizi esterni. Nell'informativa estesa sono disponibili i link alle terze parti ove negare i cookies dei terzi che possono profilare se attivati dall'utente sul sito del terzo.
Procedendo nella navigazione o cliccando su "Accetto" si acconsente all'uso dei cookie.


Policy Accetto

x
A+ A- T+ T-

La paura dell'ignoto In evidenza

Scritto da 
0
|| || ||

In questo momento storico, stiamo tutti vivendo un periodo epocale, ma complesso, che sta dando inevitabilmente luogo a nuove problematiche emotive

Una delle difficoltà più diffuse è senz’altro la paura dell’ignoto. Cosa accadrà nel nostro futuro e nel futuro dei nostri figli? Questo tipo di paura è sempre vissuta nella mente umana, ma mai come oggi sta prendendo il sopravvento, questo perché si ha la sensazione netta che tutto ciò che abbiamo conosciuto fino ad oggi sta per cambiare; e così è. Tuttavia, se ci pensi attentamente, si tratta solo del modo in cui percepisci la realtà. Di fatto, il futuro è, per sua stessa definizione, ignoto e nessuno è in grado di prevedere cosa accadrà. Persino un veggente, sempre che tu creda che ne esistano, potrebbe prevedere realmente il futuro e questo perché, andando a scomodare la fisica quantistica, non esiste un solo futuro possibile, ma sono le nostre scelte a determinare quale ramo di possibilità percorreremo. Quindi l’ignoto c’è e c’è sempre stato, anzi, dovrei dire che è l’unica certezza che abbiamo, è il modo in cui tu scegli di percepirlo che determina lo stato d’animo in cui ti senti.

Prova a riflettere: se io ti parlassi di un pacco regalo o di una festa a sorpresa o, ancora, di un magico incontro con una persona importante che ti cambierà la vita, ti sentiresti gioioso o spaventato? Sicuramente gioioso. Eppure, queste ipotesi sono tutte e tre eventi ignoti… per questo si chiamano belle sorprese.

Ora è logico dedurre che l’ignoto porta con se eventi, situazioni, persone, e come tu li giudichi dipende dal modo in cui tu scegli di vederli. Puoi quindi scegliere di essere eccitato dal fatto che tutte le cose che non funzionavano ora hanno l’opportunità di cambiare, che puoi far parte del più grande cambiamento culturale della storia dell’umanità, oppure puoi scegliere di restare a guardare in un angolo, spaventato dalle difficoltà. Se ci pensi un momento, tutti gli eventi più belli della tua vita, quelli pieni di emozione, sono arrivati all’improvviso, solo che in quel momento gli hai permesso di rivelarsi a te per com’erano, senza giudizio.

Quando giudichiamo gli eventi come negativi, mettiamo il nostro focus solo sugli aspetti negativi e non diamo loro l’opportunità di mostrarci il lato positivo. Ricordati che ogni moneta ha sempre due facce! E quando giudichi negativamente il tuo possibile futuro inizi ad immaginare i peggiori scenari possibili, attivando così un’altra legge universale: la legge d’attrazione, che attrarrà però tutto ciò di cui hai paura. Cosa ci sarà nel tuo ignoto dipenderà solo da te, dalle scelte che farai, dalle emozioni che sceglierai di provare e dalle immagini che creerai nella tua mente.

www.sarahcosmi.it
numero verde: 800586794
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.neocoahing.academy

 

La paura dell'ignoto
   
Pubblicato in Cosmicamente